Best Burger Buns

IMG_20140319_115537

Non sono mai stata una grande appassionata dei fast food. Specialmente dopo aver visto King Size Me la voglia di frequentare quei posti è scesa vertiginosamente, e in questo mi sono riproposta che mia figlia, finché sarò in grado di controllare la sua alimentazione, non varcherà tanto facilmente quei posti. A differenza di quello che possa sembrare, una cena in un posto del genere costa quanto una trattoriola a buon mercato alle porte della capitale. E sinceramente il gusto e la saluta nella scelta di quest’ultima ci guadagnano. Se poi calcoliamo che stiamo parlando di semplici panini farciti con roba che la si trova tranquillamente al supermercato, allora è un’altro paio di maniche. Ma ci può stare il discorso della “serata fuori” per cui alla fine se non se ne abusa può anche andare bene. Quello che non capisco è come mai in Italia il fast food sia prettamente onnivoro.
Quando l’anno scorso sono stata a Londra, la prima cosa che ho notato all’aeroporto è stato, oltre ad una vera invasione dei vari nomi e brand della ristorazione, il fatto che gli stessi offrivano panini vegetariani. E non erano nascosti o scritti in piccolo come le avvertenze delle medicine in pubblicità, no. Erano pubblicizzati al pari degli altri con tanto di foto e nomi che inneggiavano al “Veggie”. Certo, magari poi te li confezionano con le stesse mani che hanno da poco toccato un pezzo di carne, ma la volontà di non chiudere il mercato ad una porzione di clientela, è stata per me una grande cosa. Come gridare, “eccomi sono vegetariana e anche io mangio al fast food!”
Fatta questa premessa, il fatto che non sia patita di fast food, non vuol dire che non ami il cibo “spazzatura” anzi… così l’altra settimana mi è venuta in mente la splendida idea di cercare nella rete una ricetta che mi permettesse di produrre a casa degli ottimi panini da burger per poter replicare una serata “Veggie McClaudia”. Così cercando qua e la mi sono imbattuta in una recipe davvero ottima che in pochissimo tempo mi ha dato ben 8 panini belli e davvero buoni, che sono stati poi farciti con uno spettacolare Veggie Burger di lenticche. Il risultato? Ottimo, meglio dell’originale con la M gialla.

Ingredienti per 8 panini:
7 gr di lievito secco istantaneo (io ho preso quello della prova del cuoco e mi sono trovata bene, per nulla pesante)
455 gr Farina
235 ml di acqua calda
1 uovo grande
45 gr di burro ammorbidito
40 gr Zucchero bianco
8 gr di sale (circa 1 cucchiaino piccolo)
5 ml di olio EVO (serve solo per oliare un contenitore)

Copertura:
1 uovo sbattuto
Latte
Semi di sesamo

** Nella ricetta è previsto l’uso della planetaria. Ma se non l’avete, nulla vi toglie dal farlo a mano o con qualsiasi altro strumento per impastare.

Procedimento:
Foderare una teglia con carta da forno.
Mettere nella ciotola della planetaria il lievito, 1/2 tazza di farina e l’acqua. Mescolare leggermente con una frusta a mano e lasciar riposare l’impasto per circa 10/15 minuti.
Trascorso questo tempo, sbattere leggermente l’uovo, e metterlo all’interno dell’impasto ottenuto insieme al burro fuso, lo zucchero il sale e mischiare sempre con la frustina a mano.
Aggiungere la restante farina e impastare con la planetaria, frusta a gancio, per circa 5-6 minuti a velocità moderata.
Mano mano che si crea una palla, controllare di tanto in tanto l’impasto. Se dandogli un pizzicotto vi rimane della pasta sulle dita allora dovrete continuare a impastare. Se invece risulta elastico e appiccicoso ma non si attacca alle dita è ok. Questo processo come in tutti gli impasti è determinato molto dalle condizioni atmosferiche, quindi abbiate pazienza.

Prendere una ciotola e metterci un pochino di olio. Quando l’impasto è pronto formare una palla e metterla nella ciotola ungendo per bene l’impasto. Chiudere con carta stagnola o pellicola e lasciar riposare per circa 2h.

Finito il tempo, sgonfiare leggermente l’impasto ottenuto, metterlo sul piano di lavoro e formare una sorta di rettangolo leggermente arrotondato di circa 12×25 cm. A questo punto tagliare l’impasto partendo dal centro e facendo quindi una croce che andremo poi a suddividere fino ad ottenere 8 rettangolini da cui andremo a formare una specie di hamburger che saranno i nostri panini.

Mettere queste palline sulla carta forno dandogli l’aspetto dei panini. Mettere la pellicola senza chiudere ermeticamente e lasciar lievitare per 1h.

Preriscaldate il forno a 190° gradi.

Terminata l’ultima lievitazione, sbattere l’uovo con il latte e con un pennello da cucina passarlo sopra i panini. Spolverizzare poi la superficie con i semi di sesamo e infornare il tutto nella parte alta del forno (attenzione a questo perché è importante!) per circa 15-17 minuti.

Terminato il tempo di cottura, lasciarli raffreddare sopra una gratella 2014-03-14 19.43.05

Ed ora non vi resta che farcirli con veggie burgher, maionese, lattuga, pomodori o come la vostra fantasia e fame vi suggerisce!!!
Buona serata e buon appetito!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...